Ariscom 2018

Per scaricare il proprio certificato di Polizza collegarsi al seguente link:

http://www.nursind.it/nursind2/modules/assicurazione

inserire CODICE FISCALE e nr TESSERA NURSIND (MC123456)

se non ne siete in possesso richiedetela a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

header 960 scritta

Vademecum Condizioni polizza assicurativa Nursind

testo polizza tutela legale penale infermieri ARISCOM

testo polizza tutela legale e penale infermieri  PRIVATO

bozzi

video spiegazione della polizza assicurativa DR POZZI

scarica diapositive del DR POZZI

 

polizza colpa grave

 

Nursind Macerata include l'assicurazione alla quota di iscrizione.
Novità per l'assicurazione anno 2018. Il Ddl Gelli è legge. NurSind dal mese di Maggio offre una copertura assicurativa per Colpa Grave e Tutela Legale Penale a tutti gli iscritti. Il costo è compreso nella quota associativa che passa da € 8.66 a € 10.66.

Cari colleghi, vi informiamo che a seguito dell'entrata in vigore della leggi Gelli “Disposizioni in materia di sicurezza delle cure e della persona assistita, nonché in materia di responsabilità professionale degli esercenti le professioni sanitarie”, sull' obbligatorietà per tutto il personale sanitario di avere un'assicurazione professionale, il direttivo Provinciale Nursind Macerata ha deciso di includere tale servizio nella quota della tessera, a partire dalla mensilità di Maggio 2017.

Stipulando specifici accordi con WILLIS, con soli 2 euro mensili in più, il Nursind riuscirà a garantire a tutti gli iscritti tale tutela, evitando al singolo collega di provvedere personalmente alla stipula della polizza. Dunque a partire da Maggio, tutti gli iscritti Nursind AUTOMATICAMENTE avranno la tutela professionale e per colpa grave, come richiesto dalla nuova normativa.
Dalla mensilità di Maggio la quota passerà dagli attuali € 8,66 a € 10,66 in automatico continuando comunque a mantenere la quota associativa più bassa del comparto.
Anche il rinnovo sarà automatico. L'iscritto rimarrà comunque libero di integrare la tutela offerta con altre polizze Willis, assicurazioni aziendali o private.
La copertura assicurativa per Colpa Grave e Tutela Legale Penale a tutti gli iscritti, da maggio sarà dunque compresa nella quota associativa!
Si precisa che il rimborso massimo che può essere richiesto per Colpa Grave, per legge, non può superare il massimale di euro 200.000, quindi un massimale più alto non garantirebbe nulla in più.

Si tratta di una combinazione di coperture che prevede un massimale di Responsabilità Civile pari a 200.000 Euro, con una retroattività di 10 anni (e una ultrattività, dopo essere andati in pensione, sempre di 10 anni) e una copertura di Tutela Legale penale pari a 10.000 euro. La polizza in quota associativa è una pura “Colpa Grave”, è rivolta a chi è occupato in qualità di dipendente di un Ente pubblico.

Chi ha in scadenza la vecchia polizza Willis, può scegliere o meno di rinnovarla. E' ovvio che non è necessario.



La polizza RC professionale è consigliata per tutti i dipendenti nel settore privato, liberi professionisti o agli infermieri che svolgono attività anche a scopo gratuito come volontariato, in ambienti extra ospedalieri.

 

 

Approfondiamo alcuni aspetti del DDl Gelli.

l'art. 9 (Azioni di rivalsa o di responsabilità amministrativa) in cui viene specificato che “l’azione di rivalsa nei confronti dell’esercente la professione sanitaria può essere esercitata solo in caso di dolo o colpa grave” (comma 1), che “in caso di accoglimento della domanda di risarcimento proposta dal danneggiato l’azione di responsabilità amministrativa, per dolo o colpa grave, nei confronti dell’esercente la professione sanitaria è esercitata dal pubblico ministero presso la Corte dei conti. L’importo della condanna per la responsabilità amministrativa e della surrogazione per singolo evento, in caso di colpa grave, non può superare una somma pari al valore maggiore della retribuzione lorda o del corrispettivo convenzionale conseguiti nell’anno di inizio della condotta causa dell’evento o nell’anno immediatamente precedente o successivo, moltiplicato per il triplo (quindi massimo si può essere condannati a pagare il triplo dello stipendio lordo annuo per ogni evento dannoso - 27.000€ X 3 circa). Per i tre anni successivi al passaggio in giudicato della decisione di accoglimento della domanda di risarcimento proposta dal danneggiato, l’esercente la professione sanitaria, nell’ambito delle strutture sanitarie o socio-sanitarie pubbliche, non può essere preposto ad incarichi professionali superiori rispetto a quelli ricoperti e il giudicato costituisce oggetto di specifica valutazione da parte dei commissari nei pubblici concorsi per incarichi superiori.” (comma 5).
E l'art. 10 (Obbligo di assicurazione) in cui viene specificato che “ciascun esercente la professione sanitaria operante a qualunque titolo in strutture sani-tarie o sociosanitarie pubbliche o private provvede alla stipula, con oneri a proprio carico, di un’adeguata polizza di assicurazione per colpa grave.” (comma 3).

Per informazioni contattateci :
al n° 380 4759653 Pierluigi Alessandro
e/o scrivendo a: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Elisabetta Guglielmi

Segretario Territoriale NurSind Macerata

 

 

 

 

 

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy.